La Cifoplastica e la Vertebroplastica percutanea


La Cifoplastica e la Vertebroplastica percutanea sono 2 nuove procedure chirurgiche mini invasive per il trattamento delle fratture vertebrali conseguenti ad osteoporotosi, traumi ed a localizzazioni vertebrali di tumori primitivi e secondari.

La Cifoplastica viene eseguita inserendo un catetere a palloncino per via percutanea, nel corpo vertebrale fratturato, con approccio transpeduncolare o extrapeduncolare bilaterale.

Il palloncino viene quindi gonfiato e contestualmente viene inserito del cemento ortopedico con lo scopo di ripristinare la morfologia del corpo vertebrale di stabilizzare e consolidare la frattura.



Nella Vertebroplastica l’accesso è in genere monolaterale e non si utilizzano palloncini per la riduzione della frattura, ma si inietta il cemento direttamente nel corpo vertebrale al fine di stabilizzare la lesione.



La Cifoplastica e la Vertebroplastica sono procedure minimamente invasive che vengono eseguite in anestesia totale con blanda sedazione e permettono una drastica riduzione dei tempi di ospedalizzazione e di trattamento delle fratture vertebrali.

I risultati migliori sono ottenuti entro i primi 3 mesi dall'evento fratturativo, ma anche i pazienti con fratture croniche possono beneficiare della procedura con una completa risoluzione della sintomatologia dolorosa.

Osteoporosi:

Patologia scheletrica caratterizzata da diminuzione della resistenza ossea con rischio aumentato di frattura.



Fratture da compressione del corpo vertebrale: biomeccanica (FCV)



Quali cambiamenti avvengono nel paziente con fratture vertebrali?




Indicazioni ad interventi di cifoplastica e vertebroplastica:

Fratture da compressione dolorose, osteoporotiche od osteolitiche delle vertebre toraciche o lombari causate da:

Controindicazioni:


Procedura:

  1. Con strumenti dedicati di piccole dimensioni sotto guida Radiografica si accede al corpo vertebrale fratturato



  2. Si posizionano gli strumenti nella posizione idonea per l’esecuzione della procedura attraverso i due accessi a seconda del caso da trattare.



  3. Si inserisce il palloncino od un apposito ago curvo a seconda della procedura scelta, Cifoplastica o Vertebroplastica, attraverso le guide precedentemente posizionate dopo averne determinato la dimensione in base alla vertebra fratturata.
  4. Il palloncino della Cifoplastica viene riempito di cemento allo stato liquido fino ad ottenere una riduzione della frattura vertebrale. Nell’intervento di Vertebroplastica il cemento viene iniettato direttamente all’interno del corpo vertebrale a riempire e rafforzare le zone indebolite al fine di stabilizzare la frattura.



  5. Si attende qualche minuto perché il cemento si solidifichi garantendo così una buona stabilità della frattura e si rimuovono i piccoli strumenti inseriti attaverso la cute.
  6. Il paziente può deambulare senza busto già dopo pochi minuti dal termine della procedura. La dimissione può avvenire dopo poche ore dall’esecuzione della procedura.


Benefici






   torna alla pagina precedente


inizio / menu