STENOSI VERTEBRALE


La colonna vertebrale presenta dei canali che sono le vie di passaggio per il midollo spinale e i nervi periferici.

La stenosi spinale è un restringimento di questi canali con conseguente compressione dei nervi che l’attraversano. Le localizzazioni più frequenti sono a livello della colonna cervicale e lombare.

Anatomia

Ogni vertebra ha un foro posteriore chiamato forame vertebrale. Nella regione cervicale e toracica della colonna vertebrale il midollo spinale passa attaverso questo foro.

Nella regione lombare questo canale contiene un fascio di radici nervose. I rami fuoriescono dal canale spinale attraverso aperture chiamate forami di coniugazione.

Questi spazi sono le vie di passaggio per le radici nervose che vanno dal midollo spinale verso gli arti.




Patologia

Nella colonna vertebrale con stenosi, uno o più di questi canali sono ristretti e i nervi spinali possono venire compressi e soffrire. Questo può interferire con le funzioni nervose.
Ci può essere dolore a livello della colonna vertebrale con irradiazione anche a livello degli arti .

Cause

La stenosi è comunemente causata da un’eccessiva crescita dell’osso (osteofitosi) intorno ai nervi spinali dovuta ad un processo degenerativo artrosico, tipico dell’età avanzata.



La stenosi può anche essere causata da altri fattori: listesi, frattura vertebrale, ernie del disco, tumori, ispessimento dei legamenti gialli ed infezioni.

In alcuni casi può essere su base costituzionale in pazienti con canale stretto congenito.






Sintomatologia

I sintomi possono variare in base alla localizzazione e alla severità del problema.

I tipici sono:
dolore, debolezza, intorpidimento, formicolio alle gambe e ai piedi e ridotta autonomia alla deambulazione (claudicatio vertebralis).

La stenosi spinale a livello della regione lombare causa comunemente sciatica e sensazione di bruciore che può interessare le gambe passando attraverso le natiche



Trattamento

Le opzioni di trattamento dipendono dalla localizzazione e dalla gravità della lesione. La stenosi può essere trattata con antidolorifici, antinfiammatori, miorilassanti e corticosteroidi.

Una persona con stenosi spinale può trovare beneficio anche dalla terapia fisica. Il trattamento chirurgico può essere necessario per eliminare le compressioni nervose nei casi non responsivi alla terapia medica o riabilitativa.


Trattamento chirurgico

L’intervento proposto per il trattamento della stenosi vertebrale è la laminectomia.

Questa procedura, eseguita attraverso un’incisione sulla schiena, prevede la rimozione di una sezione di osso, chiamato lamina, da una o più vertebre a seconda dell’estensione del processo patologico. In questo modo si allevia la pressione sulle radici nervose, provocata dalla stenosi (restringimentodel canale spinale).



Alla fine della procedura, quando tutti i frammenti ossei sono stati rimossi, il chirurgo controlla che le radici nervose siano libere.

Qualora sia necessario si può stabilizzare la parte di colonna trattata con l’utilizzo di viti peduncolari e barre di stabilizzazione così come avviene per il trattamento delle fratture instabili.










   torna alla pagina precedente


inizio / menu